Biomassa

La biomassa costituisce un’ottimo carburante alternativo ai combustibili fossili: è ecologico, è economico e spesso utilizza materiali di scarto che in tal modo vengono valorizzati.


Con il termine “biomassa” si intende “la frazione biodegradabile dei prodotti, rifiuti e residui di origine biologica provenienti dall’agricoltura (comprendente sostanze vegetali e animali), dalla silvicoltura e dalle industrie connesse, comprese la pesca e l’acquacoltura, nonché la parte biodegradabile dei rifiuti industriali e urbani”.
I combustibili fossili (carbone, gasolio, gas metano, GPL, etc.) oltre a liberare gas serra (in primis CO2, ma anche idrocarburi incombusti e particolato) che sono i principali indiziati del global warming (l’innalzamento della temperatura di mari e atmosfera) e dell’acidificazione degli oceani, costano sempre di più.
Sfruttare il potenziale energetico delle biomasse, significa oggi, contribuire in maniera significativa alla riduzione dell’emissione di gas serra, e al contempo risparmiare, cogliendo opportunità di guadagno molto interessanti.
Crediamo che le biomasse di scarto debbano essere valorizzate. Recuperare la parte legnosa delle potature, o utilizzare i liquami degli allevamenti bovini e bufalini consente infatti, di ottenere il metano naturale presente in questi scarti.
L’utilizzo della biomassa nel settore energetico prevede due categorie di intervento:
a) interventi per il risparmio energetico: sostituzione di caldaie a combustibili fossili con caldaie a biomassa (es. pellets, cippato di legno, gusci di nocciole)
b) investimenti in impianti di cogenerazione: impianti biogas oppure impianti di gassificazione a cippato di legno, detti anche pirogassificatori



PERCHÉ SCEGLIERE UN IMPIANTO A BIOMASSA?


- Per risparmiare.
- Per valorizzare i propri scarti.
- Per non produrre emissioni inquinanti.

Contattaci per un preventivo estremamente interessante, o per una visita guidata presso un impianto funzionante.